Non solo News il BLOG Automotive

Il garante della privacy boccia la FE


Per il garante della privacy è evidente il rischio di una profilazione di tutti i contribuenti, compresi i minori, sproporzionata rispetto all’obiettivo di interesse pubblico, per cui il parere del garante è estremamente negativo. Il parere è stato rilasciato dall’autorità per la protezione dei dati il 9 luglio al n 133 dei provvedimenti

Nel provvedimento si legge che la memorizzazione e l'utilizzazione, senza distinzione alcuna, dell'insieme dei dati personali contenuti nei file delle fatture elettroniche, anche laddove si assicurino elevati livelli di sicurezza e accessi selettivi, risulta sproporzionata in uno stato democratico, per quantità e qualità delle informazioni oggetto di trattamento, rispetto al perseguimento del legittimo obiettivo di interesse pubblico di contrasto all'evasione fiscale.

Sono circa 2 miliardi le fatture elettroniche che ogni anno transitano attraverso lo SDI, e in queste trasmissioni sono contenute informazioni, che in alcuni casi non hanno nulla a che vedere con le esigenze dell’Agenzia delle entrate. Nelle trasmissioni possono essere contenute informazioni di carattere commerciale, di rapporto tra cliente e fornitore, sconti, la fidelizzazione dei clienti verso un fornitore e anche le abitudini di consumo. Tutte queste informazioni verrebbero memorizzate ed archiviate dall’Agenzia delle Entrate per essere trattate senza distinzione tra le tipologie dei dati e delle categorie interessate.

Tutti questi elementi - documenti allegati alla fattura elettronica compresi - sulla base dello schema di provvedimento dell'Agenzia delle entrate verrebbero memorizzati ed archiviati per essere trattati, senza distinzione alcuna tra tipologie di dati e categorie di interessati,

Per concludere il rischio sottolineato dal garante è proprio quello di una elevata profilazione di tutti i contribuenti, compresi i minori ed è per questo motivo che l’autorità sottolinea che la sproporzionata fame di dati e informazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate non può superare alcuni paletti. Quello che è superfluo e non strettamente necessario al contrasto dell’evasione fiscale NON può essere acquisito e memorizzato.


Post del: 13/07/2020 284   Torna alla Home


Link correlati

----

Aggiungi Commento





Condividi Post