Non solo News il BLOG Automotive di Paolo Pisano

Conformità Riparativa


Questa volta l'argomento è la riparazione a "regola d'arte". Sì perché NON NE POSSO PIÙ di sentire questa espressione nel mondo autoriparativo, un espressione che è un modo di dire completamente sbagliato quando si parla di riparazione e non di "arte"!!!

Cosa significa riparare un'autovettura a regola d'arte?

Qual è la regola?

Ogni persona, nel nostro caso ogni riparatore può avere una sua regola d'arte!!! L'esempio che preferisco, per far comprendere questo concetto è quello della verniciatura di un cofano. Due carrozzieri verniciano lo stesso cofano ma uno con due mani, quindi con uno certo spessore in micron, l'altro vernicia il cofano con tre mani di vernice e quindi con uno spessore in micron superiore rispetto all'altro carrozziere. Entrambi i cofani risultano brillanti, lucidi e ben verniciati, tutti e due a "regola d'arte"!!! In realtà quello corretto è solo uno, quello che ha applicato lo spessore di vernice (in micron) corretto e prescritto dal costruttore o dal produttore (certificato) di vernice. In sostanza solo uno dei due è CONFORME perché ha rispettato le caratteristiche di costruzione e del prodotto. Ecco perché non amo il termine "a regola d'arte" e soprattutto, pensiero personale, e per questo che non mi fido del carrozziere che lavora a regola d'arte, la mia auto non è un quadro o una bella statua ma un oggetto OMOLOGATO (con determinate caratteristiche) che mi serve per circolare. Per questo motivo, per me, l'unica riparazione possibile è quella in CONFORMITÀ con quanto previsto dal costruttore!!!


Post del: 27/04/2020 448   Torna alla Home


Link correlati

----

Aggiungi Commento





Condividi Post